19
Feb
2015
3
Spezzatino di soia con patate e funghi chiodini

Spezzatino di soia con chiodini e patate

Da quando sono diventata vegetariana la mia alimentazione è cambiata molto e tuttora è in continua evoluzione. Appena fatto “il salto” ero convinta di dover sostituire tutto ciò che avevo eliminato con qualche surrogato per potermi mantenere sana, forte e carica di ferro! Quindi ho iniziato a mangiare molti più burger e würstel – vegetali! – di quanti ne avessi mai mangiati prima!!
Poi ho cominciato a chiedermi se fosse normale per un vegetariano mangiare così tanti alimenti che ricordavano in tutto le vecchie abitudini. La risposta che mi sono data l’ho elaborata col tempo e solo ascoltando di più il mio corpo, con le sue necessità, cercando le informazioni di cui avevo bisogno e analizzando i miei “perchè”.
Oggi non mangio più tutti quei surrogati, ma cucinare qualche piatto della mia infanzia in versione cruelty-free appaga il palato e riscalda l’anima!
Quindi il secondo piatto vegano di oggi è uno spezzatino di soia con patate e funghi, come quello che la mamma mi preparava nelle sere d’inverno da bambina!

Cosa ti serve?

Ingredienti per 2 persone:

– 75 g bocconcini di soia
– 250 g chiodini
– 250 g patate
– brodo
– farina qb
– sale qb
– pepe qb
– prezzemolo
– olio extra vergine d’oliva
– vino bianco

Preparazione

Reidrata la soia in abbondante brodo saporito per circa 10 minuti.
Scola i bocconcini, strizzali dal liquido in eccesso e infarinali completamente.

Nel frattempo sbuccia le patate e tagliale in pezzi di simile dimensione.
Scalda un giro d’olio in una padella antiaderente e fai rosolare le patate a fuoco medio, facendo attenzione a non farle attaccare.

Dopo 5/10 minuti, quando le patate saranno ammorbidite e rosolate, aggiungi la soia facendola rosolare leggermente. Sfuma con il vino bianco e lascia evaporare tutto l’alcool.

Aggiungi ora del brodo ed i chiodini che avrai precedentemente pulito.
Lascia cuocere 5/10 minuti aggiustando di sale, pepe ed aromi e aggiungi brodo all’occorrenza.

Appena i funghi saranno morbidi il piatto sarà pronto. Spolvera con abbondante prezzemolo e gusta il tuo spezzatino!

Consigli

– La soia è più buona se si insaporisce a fondo. Prepara lo spezzatino con qualche ora di anticipo o il giorno prima e sarà buonissimo!
– Lascia lo spezzatino leggermente umido: sarà una buona scusa per far scarpetta!
– Questa versione dello “spezzatino di soia” lascia le patate ed i bocconcini rosolati e compatti. Se ti piace una consistenza più morbida, aumenta il brodo ed il tempo di cottura con coperchio, in modo che le patate si sfaldino e creino una deliziosa cremina.

Ti è piaciuto?

Ch ne dici dello spezzatino di soia con patate e chiodini?
Se ti è piaciuto, condividi la ricetta con i tuoi amici utilizzando i pulsanti qui sotto oppure lascia un commento per dirmi cosa ne pensi!

You may also like

Karmaveg approda su Crudo Style
Fagottini salati di pasta brisè vegan con cime di rapa e crema di cannellini piccante
Fagottini salati di pasta brisè con crema piccante di cannellini
Torta al mandarino cinese vegan, torta senza uova e senza burro soffice
Torta al mandarino cinese (senza uova e senza burro)
Riso pilaf speziato con nergi vegan
Riso pilaf speziato con nergi

3 Responses

  1. Pingback : Tajine vegan di soia, castagne, mele e prugne

  2. Ho letto con incanto sia questa tua ricetta che quella Tajine vegan di soia, castagne, mele e prugne, e sinceramente devo dirti che mi hai fatto veramente venire la voglia di prepararli entrambe. Penso sinceramente che siano due buonissimi piatti. Grazie mille per averceli proposti e ti farò sapere..

    1. Ciao Silvia! Grazie mille delle belle parole!! Sono contenta che ti abbiano fatto questo effetto, è proprio quello che speravo!!
      Mi piace cucinare in maniera semplice e casalinga, preparando quei piatti che non saranno “da copertina”, ma ti fanno venir voglia di mangiare! 😉
      Fammi sapere come vengono allora. Un abbraccio grande

Leave a Reply