19
Apr
2016
1
Riso thai al latte di cocco e mango vegan

Riso thai al cocco e mango

Sarà questa bella temperatura primaverile, ma ultimamente subisco molto il fascino della cucina esotica.
Ho acquistato da poco gli shirataki, gli spaghetti di konjac senza glutine e senza calorie ed ho in programma tante ricettine speciali e un po’ diverse da quelle tradizionali che mi piacciono tanto. Ad esempio a brevissimo pubblicherò un articolo su delle polpette di seitan con fichi e nocciole da leccarsi i baffi!

Anche quella di oggi è una ricetta agrodolce.
Nelle tradizioni culinarie esotiche troviamo spesso una commistione di sapori che unisce in una sola ricetta tutti i gusti primari: dolce, salato, aspro e amaro.
Un’altra caratteristica abbastanza comune nelle tradizioni orientali è quella di avere dessert non eccessivamente zuccherini e salati lievemente contaminati dal sapore dolciastro. Questo perchè sono molto focalizzati sulla ricerca di un equilibrio tra i sapori.
Nella nostra tradizione, invece, la distinzione tra piatti salati e dolci è in genere molto netta, per questo spesso siamo diffidenti nei confronti di realtà così diverse.

Personalmente amo i gusti agrodolci, come ti ho già detto in diversi articoli come la tajine di soia e castagne o la padellata di cavolini di Bruxelles. Mi piace sperimentare piatti diversi dalle mie origini, mettendoci sempre un pizzico di italianità.
Quello di oggi è un riso thai al latte di cocco e mango, con una punta piccante che equilibra i sapori.
Non avrei mai pensato che un riso thai sarebbe piaciuto anche al mio Lui, che è sempre un po’ più tradizionalista di me, eppure ha fatto centro!

Spesso il riso thai si fa in versione “fritta”, quindi ripassato in padella per renderlo croccante, ma lo volevo più delicato ed aromatico.
Ho cotto il riso nel latte di cocco, che gli ha donato un aroma davvero unico! Il riso al cocco è fatto anche in versione dolce, tipo porridge, ma credo dia il meglio in versione salata.

Per questo riso thai mi sono concessa qualche licenza poetica, ad esempio ho usato un mix di riso basmati e di zizzania, che come si sa è una graminacea di origine canadese, non certo orientale…però l’accoppiata è stata vincente! Per comodità trovi in commercio confezioni già pronte di questo mix, note come “Long&Wild”.
Anche la foto è una licenza poetica……….un po’ troppo china style per un riso thai! 🙂

In ogni caso, provalo! Specialissimo!
Un abbraccio

Riso thai al latte di cocco e mango vegan

Cosa ti serve?

Ingredienti per 2 persone:

– 170g riso long&wild (mix di basmati/thaibonnet e zizzania)
– 500 ml di latte di cocco
– 1 mango
– 80g edamame
– 2/3 cipollotti grandi
– 2 peperoncini poco piccanti
– 1 lime
– 40g anacardi non tostati
– 2 cucchiai di olio di sesamo
– sale o gomasio
– pepe

Riso thai al latte di cocco e mango vegan

Preparazione

Tradizionalmente in Oriente si cuoce il riso per assorbimento: si utilizza una quantità di liquido di circa una volta e mezzo rispetto al volume del riso (il liquido dovrebbe coprire di circa un dito il riso) e si fa cuocere con coperchio fino al completo assorbimento del liquido. Il riso non va mai girato e, al termine, bisogna tenere il coperchio chiuso per altri 10 minuti.

Se non sei pratico di questa cottura è possibile fallire agli inizi, ma da molte soddisfazioni e sprigiona meglio tutti i profumi del riso! 🙂
Se non te la senti di cuocere il riso al latte di cocco in questo modo procedi con il nostro metodo tradizionale che ti spiego qui.

In una casseruola versa abbondante latte di cocco ed una presa di sale. Puoi decidere di stemperare il latte di cocco con dell’acqua o lasciarlo in purezza per un sapore più inteso.
Fai bollire e versa il riso, che cuocerai per i minuti indicati sulla confezione. Lascia il riso leggermente al dente.

A parte intanto prepara gli altri ingredienti.
Taglia i cipollotti in rondelle sottili, allo stesso modo fai con il peperoncino e spremi il lime.
Metti in ammollo gli anacardi giusto il tempo di cottura del riso, perchè siano appena più morbidi.
Ora taglia il mango in cubetti piccoli, di circa 1 cm per lato.

Per quanto riguarda gli edamame vanno sbollentati giusto pochi minuti e puoi aggiungerli al riso 4/5 minuti prima della fine della cottura, se scegli per il metodo tradizionale.
Viceversa sbollentali in un pentolino a parte con acqua salata.

Al termine della cottura del riso assembla il tutto: riso, verdure, succo di lime, olio di sesamo e aggiusta con sale, o gomasio, pepe ed una spolverata di sesamo tostato (se usi il gomasio è sufficiente questo).

Il riso thai si può mangiare tiepido o freddo.
Buon appetito!

Consigli:

– Se hai la vaporiera per il riso, questo è il momento per sfoderarla! 🙂
– Questo riso thai, come le nostre più tradizionali insalate di riso, è più gustoso se è ben condito. Queste dosi, infatti, possono variare a seconda della grandezza, ad esempio, dei cipollotti, del lime o del mango. Unica regola: condire e assaggiare!
– In questo riso thai è perfetta una dadolata di tempeh ripassato in padella.
– In alternativa al riso Wild&long puoi usare un semplice basmati o thaibonnet.
– Per un tocco in più prova ad inserire un trito di zenzero, lemon grass o dei germogli

Ti è piaciuto?

Cerchi una ricetta semplice per una cena etnica? Prova il riso thai al latte di cocco e mango! Fammi sapere cosa ne pensi con un commento.
Se ti piacciono queste ricette, iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato e condividile con i tuoi amici con i pulsanti qui sotto.

You may also like

Karmaveg approda su Crudo Style
Fagottini salati di pasta brisè vegan con cime di rapa e crema di cannellini piccante
Fagottini salati di pasta brisè con crema piccante di cannellini
Torta al mandarino cinese vegan, torta senza uova e senza burro soffice
Torta al mandarino cinese (senza uova e senza burro)
Riso pilaf speziato con nergi vegan
Riso pilaf speziato con nergi

3 Responses

  1. Pingback : Tacos vegani mango e avocado — karmaveg.it

Leave a Reply