2
Dic
2015
1
Pesto di cavolo nero vegan

Pesto di cavolo nero

Erano giorni che pregustavo questo weekend. Si prospettavano giornate cariche di cose bellissime: il ritorno della mia amica da Londra, il corso di cucina, una festa con dei vecchi amici e una giornata libera con il mio Lui in cui avevamo pensato a mille progetti.
Insomma, giorni da ricordare.

…e sicuramente sì, li ricorderò. Ma non per tutte queste cose.

Venerdì mattina non ho fatto in tempo a mettere un piede fuori dal letto che già la mia testa girava come sulle montagne russe. Pensavo di aver sognato. In fondo non ho mai sofferto di capogiri ed ero ancora mezza addormentata.
E invece no: era tutto vero e quello è stato solo il primo di una lunga serie di capogiri. 3 giorni a letto a non poter muovere la testa senza veder girare la stanza.
Ora sto facendo degli esami per capire meglio cosa sia stato, ma si presume un “semplice” attacco di cervicale, venuto solo per farmi un pesce d’aprile in anticipo.

Corso di cucina e festa persi, la mia amica è tornata a Londra senza che sia riuscita a darle un abbraccio e tutti i nostri progetti per la giornata libera si sono risolti in film e divano! Poteva andare peggio, dai! 🙂

Ora sto meglio, domani rientro a lavoro a tutti gli effetti, ma non ho ancora molte forze e voglia di fare.
Questo malessere mi ha buttata un po’ giù…non ho molta voglia di cucinare, fotografare, scrivere…mi sento ancora fiacca, non riesco a stare molto davanti al pc senza che mi faccia male la testa.

Per questo l’unica cosa che mi sento di condividere oggi è una ricetta semplicissima e veloce: il pesto di cavolo nero.
Si tratta di un sugo che si può realizzare sia con il cavolo crudo che cotto, ma io preferisco la prima versione.

Il pesto di cavolo nero è ottimo sia a condimento di un piatto di pasta, sia come salsa di accompagnamento per un secondo asciutto come del seitan o tofu alla piastra oppure delle polpette di fagioli.
Il mio preferito, però, resta il pesto di cavolo nero su una semplice fetta di pane di grano duro, da mangiare come bruschettina spezzafame, aperitivo o antipasto.

Credo che il cavolo nero sia uno dei sapori più interessanti del periodo invernale. È però molto carico e può non piacere a tutti, perciò se preferisci smorzare leggermente il suo aroma, sbollentalo e asciugalo bene prima di frullarlo.

Ora ritorno sul mio caro divano, compagno di mille ore in questi giorni di attesa e ti lascio alla ricetta del pesto di cavolo nero.
Ciao anima bella, spero che a te sia andata meglio in questi giorni! 🙂

pesto-di-cavolo-nero_03

Cosa ti serve?

Ingredienti per 2 persone:

– 200 g cavolo nero
– 40 g pinoli
– 1/2 spicchio d’aglio
– olio extra vergine d’oliva
– sale
– opzionale: 2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie

pesto-di-cavolo-nero_01

Preparazione

Se anche tu sei in una fase OFF, questo pesto di cavolo nero ti salverà molti pranzi con soli 10 minuti di lavoro!

Pulisci il cavolo nero eliminando i gambi più duri e filamentosi e salvando quasi esclusivamente le foglie. Lavalo e asciugalo.

Inserisci il cavolo nero in un mixer, aggiungi sale, aglio ed olio a filo finchè non raggiungerai la consistenza di una salsa.
Aggiungi anche, se vorrai, il lievito alimentare in scaglie per un sapore più formaggioso.
Il gioco è fatto: il tuo pesto di cavolo nero è servito. Buon appetito.

Consigli:

– Come sempre la prima regola è usare dei prodotti freschi. Il cavolo nero dev’essere di prima scelta e ben pulito.
– Puoi utilizzare al posto dei pinoli anche altra frutta secca come mandorle, noci, pistacchi, ecc… Ottima anche l’idea di usare metà dose di pinoli e metà di altro.
– Per un sapore più speciale, puoi grattugiare della scorza di limone o lime nel pesto aggiungendo anche qualche goccia di succo.
– Personalmente mi piace quando nella salsa si sentono leggermente le consistenze diverse. Gioca con le consistenze decidendo che tipo di cremosità dare a questo pesto di cavolo nero e frulla fino a quando non otterrai la consistenza desiderata.
* Se sei celiaco utilizza solo prodotti con il marchio Spiga Barrata che accerta l’idoneità al consumo da parte dei celiaci.

Ti è piaciuto?

Buonissimo il pesto di cavolo nero! Fammi sapere cosa pensi di questa ricetta con un commento!
Se ti piacciono queste ricette, iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato e condividile con i tuoi amici con i pulsanti qui sotto!

You may also like

Karmaveg approda su Crudo Style
Fagottini salati di pasta brisè vegan con cime di rapa e crema di cannellini piccante
Fagottini salati di pasta brisè con crema piccante di cannellini
Torta al mandarino cinese vegan, torta senza uova e senza burro soffice
Torta al mandarino cinese (senza uova e senza burro)
Riso pilaf speziato con nergi vegan
Riso pilaf speziato con nergi

4 Responses

  1. Francesca

    Povera la mia Eleonora!! Tutti i tuoi programmi in fumo… Accidenti! A una mia amica è successa di recente la stessa cosa e sí, si trattava di un problema di cervicale… Però dai, avevi chi ti consolava e si prendeva cura di te .

Leave a Reply