23
Ago
2016
0
Me sulla spiaggia karmaveg

Parliamo di cose…ferie!

Come mi è mancato il blog!! Sono 15 giorni che sto lontana dal pc e mi sembrano secoli!
Sono stata 2 settimane al mare e nonostante avessi portato pc e ricette da convidividere non sono riuscita a trovare una connessione internet per farlo…recupererò presto perché ho qualche ideuccia per la fine dell’estate che vale la pena pubblicare. 🙂

In queste due settimane me ne sono successe di tutti i colori, è anche per questo che non sono riuscita ad essere presente come avrei voluto.
Ci siamo divertiti, abbiamo preso il sole e fatto lunghi bagni al mare, mangiato come se non ci fosse un domani, ma…eravamo perseguitati da una nuvoletta sfigata!

I telefoni erano tutti ko, uno si è rotto nel viaggio d’andata, un altro è ruzzolato su una scala di marmo riducendo in schegge tutto il display. Poi è venuto il momento della macchina: rumori molesti, sobbalzi…frizione rotta a 2 giorni da ferragosto! Trovare un meccanico è stato un miracolo.
E poi ciliegina sulla torta: ci hanno derubati in spiaggia. Per la seconda volta nell’arco di un’estate!!

Ora: non credo alla sfortuna e soprattutto continuo (nonostante tutto!) a ritenermi una persona che debba essere grata alla vita…ma PORCA MISERIA LADRA!! Qui qualcuno mi vuole lanciare un messaggio, ormai è palese!! 😀
Forse mi stanno dicendo che dovrei disintossicarmi un po’ dalla tecnologia?
Boh…intanto ho deciso di seguire i segnali e ho riesumato la bici ed un vecchio telefono a cozza anni ’90 senza internet nè altro, solo chiamate ed sms! Stiamo a vedere che succede.
Di certo un po’ di movimento e astinenza dalle notifiche non può farmi altro che bene!

spiaggia 2016 - karmaveg

A parte queste vicissitudini devo dire che queste vacanze sono state davvero piacevoli e rilassanti.
Sono stata in Puglia con il mio Lui e la mia famiglia e abbiamo goduto del sole, del mare e del vento, ma anche del loro buon cibo. Mia nonna, dopo un primo momento di terrore su cosa mangiamo, ci ha coccolati con tanti piatti buonissimi che ci sono costati 2 kg in più a testa, ma tanta tanta soddisfazione.

Ho portato a casa un sacco di cose buone: frise, taralli, farine, ma soprattutto tanta verdura e frutta in tutte le forme. Marmellate, sottoli, cibi essiccati e freschi…la Puglia è un paradiso per i vegetariani.
Una delle cose che amo di più è come sia facile trovare i contadini che vendono i prodotti del proprio orto, spesso biologici e sempre buonissimi. Chi è di Milano può capire quanto sia “incredibile” per me. 🙂

Ecco qualche ricetta pugliese: Focaccia di patate pugliese

Devo ammettere, però, che a fronte di tanta possibilità di realizzare piatti già naturalmente vegetali, come succede in tutte le famiglie locali che consumano frutta e verdura in quantità, negozi e ristoranti sono spesso un po’ carenti nell’offerta veg. Non so se possa essere perchè ci sono pochi vegetariani in zona…chissà…se qualche lettore pugliese vuole dirmi la sua ne sono molto curiosa! 🙂
La mattina nei bar era difficile trovare del latte vegetale o una brioches senza burro, nei locali la sera mi è capitato spesso di dover ripiegare sulla pizza perchè i piatti “cucinati” puntavano più pesce e carni, che forse sono più attrattivi per i turisti, ed ho faticato per trovare un negozio che vendesse alimenti ad hoc. Anche la scelta nei supermercati è un po’ limitata, nè ci sono molti locali esclusivamente veg, ma a conti fatti devo dire che basta qualche accortezza e non si fa alcuna fatica a mangiare in Puglia, proprio grazie alla ricchezza della loro terra.

Ecco qualche ricetta pugliese: Crema di fave e cicorie

Una sera abbiamo trovato un ristorantino vegano nel centro di Brindisi, di cui pensavo di condividere la recensione tra qualche giorno. Non male.
Ma il ristorante migliore in assoluto era la cucina di mia nonna che ci ha deliziati con peperonate, pasta fatta in casa, melanzane con la menta…se ci penso ho ancora l’acquolina.

Queste settimane di mangiate epocali mi stanno costando tanti tanti tanti giorni di depurazione.
Da quando siamo tornati mangiamo solo insalate, beviamo tanta acqua e abbiamo iniziato a correre tutti i giorni…ok, lo ammetto: Lui corre e io lo seguo in bicicletta!!
Ma che ci posso fare?? Andando avanti ad insalata non posso farcela a correre!! 😀
Per fortuna che prima di partire avevo preparato un po’ di ricettine che aspettano solo di essere pubblicate, altrimenti avrei dovuto pensare ad una rubrica “insalate: mille ricette per non cedere alla noia!”.

Speriamo che questa pancetta sparisca in fretta perchè non vedo l’ora di tornare amica della mia pasta madre!

Per adesso tanti baci.
A domani per una ricettina da urlo dedicata alla Puglia.

Clicca qui per scoprire subito la ricetta: Torta salata ai pomodorini con crema al basilico