28
Dic
2015
3
maionese di lupini vegan

Maionese di lupini

Quest’anno le feste sono interminabili…mi sembra che non finiscano mai! Eppure abbiamo appena superato Natale, c’è ancora Capodanno, l’Epifania e solo tra una decina di giorni si tornerà alla vita normale.
A casa non c’è tanta voglia di festeggiare: è stato uno di quegli anni da dimenticare, da buttare via tutti interi, senza voltarsi indietro. Ma la vita è così, non c’è tempo di fermarsi. Devi correre, fare, divertirti, festeggiare…vivere. E quindi dobbiamo indossare il nostro viso migliore e sfoderarlo per ogni evenienza.

Da oggi poi è partita l’ansia del “cosa cucino a capodanno?”. Dopo 2 giorni di chiusura i supermercati sono stati presi d’assalto da chi, come me, ha deciso di salutare il 2015 da casa con una cena o un pranzo tra amici e parenti.

Ma questa volta non mi frega nessuno: sono già pronta! Per Natale ero indecisa sul menù, ma questa volta no.
A breve posterò la proposta per la cena del 31 e la mia ricetta del “cotechino” di lenticchie in crosta, per rispettare la tradizione, ma 100% cruelty free.
Visto che amo le salse, come antipasto e accompagnamento, farò una buonissima maionese di lupini, una versione speciale della salsa più amata e usata del mondo.

La maionese di lupini è una salsa molto semplice da realizzare, è genuina e molto gustosa. Si tratta di una maionese vegana vista l’assenza di uova e derivati animali, quindi si adatta bene anche a chi deve stare attento al consumo di grassi e colesterolo e vuole fare uno strappo alla regola senza pensieri. Non solo è una maionese vegan, ma è anche senza glutine, adatta perciò anche ai celiaci.
Si conserva per un paio di giorni, ma grazie all’estrema facilità nella preparazione consiglio di farla al momento (salvo la pulizia dei lupini, che può essere un po’ noiosa).

Con la maionese di lupini si possono fare mille cose: puoi condire bruschette o canapè speciali, accompagnare il cotechino di lenticchie o dei burger di verdure e fare dei sandwich davvero gustosi!
Insomma, è una salsa molto versatile e ricca.

Nonostante la realizzazione sia molto semplice, bisogna stare attenti alla sapidità della salsa. Prima di realizzare la maionese di lupini, infatti, sarà necessario far spurgare molto del sale contenuto nei lupini.
La prima volta che l’ho fatta ho solo sciacquato i lupini ed era un concentrato di sale immangiabile!! 🙂

Come al solito mi dilungo troppo.
È ora di lasciarti alla mia ricetta collaudata per la maionese di lupini.
Spero ti piaccia.

Un abbraccio

maionese-lupini-02

Cosa ti serve?

Ingredienti:

– 100 g lupini puliti
– 100 g latte di soia al naturale
– 50 g olio di semi di girasole
– 1/2 limone

Attrezzatura:

Mixer ad immersione (io ho questo!)

maionese di lupini vegan

Preparazione

Pulisci i lupini eliminando la pellicina esterna. Lasciali in ammollo almeno mezz’ora, cambiando l’acqua se li lasci più a lungo. Sciacquali bene sotto acqua corrente ed inseriscili in un bicchiere per mixer.

Aggiungi l’olio, il latte ed il limone ed inizia a frullare con il mixer ad immersione.

Insisti per rendere la crema più omogenea e liscia possibile. Basteranno 5 minuti.

Assaggia e aggiungi il sale solo se serve.
Il gioco è fatto: la tua maionese di lupini è servita. Buon appetito.

Consigli:

– Puoi sbucciare i lupini la sera e tenerli in ammollo durante la notte a spurgare. Il giorno dopo ti basteranno 5 minuti per avere una maionese appena fatta e spumosa.
– Fai attenzione al sale: i lupini sono molto molto carichi di sapore, perciò anche facendoli spurgare potresti non aver bisogno di aggiungere sale alla maionese.
– Per aromatizzare ulteriormente la maionese di lupini, puoi aggiungere un cucchiaio di senape, della paprika, del curry o qualsiasi altra spezia che ti piace.
– La maionese di lupini di conserva 2/3 giorni in frigorifero.
* Se sei celiaco utilizza solo prodotti con il marchio Spiga Barrata che accerta l’idoneità al consumo da parte dei celiaci.

Ti è piaciuto?

Semplice che più semplice non si può, la maionese di lupini è buonissima e versatile. E tu cosa ne pensi? Fammi sapere con un commento!
Se ti piacciono queste ricette, iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato e condividile con i tuoi amici con i pulsanti qui sotto!

You may also like

Karmaveg approda su Crudo Style
Fagottini salati di pasta brisè vegan con cime di rapa e crema di cannellini piccante
Fagottini salati di pasta brisè con crema piccante di cannellini
Torta al mandarino cinese vegan, torta senza uova e senza burro soffice
Torta al mandarino cinese (senza uova e senza burro)
Riso pilaf speziato con nergi vegan
Riso pilaf speziato con nergi

8 Responses

  1. Pingback : Polpettone di lenticchie in crosta con cavolo nero — karmaveg.it

    1. Ciao Angela! Se ti è venuta liquida proverei innanzitutto ad insistere un po’ col minipimer perchè latte, olio e limone creano automaticamente un’emulsione spumosa simile alla maionese. Se non è sufficiente aumenta leggermente il limone (senza esagerare!) che aiuta la coagulazione della salsa. In alternativa aggiungi ancora un po’ di lupini, riducendoli prima in purea.
      Buona giornata! 🙂

  2. Pingback : Ricotta di lupini — karmaveg.it

  3. Te l’ho detto che sono un’amante dei lupini? E che ci ho già fatto di tutto? Questa salsa, però, mi manca. Ci proverò, anche se con un latte vegetale differente: ohimè, la soia è diventata veleno per il mio corpo ^_^
    La sfida dei lupini è quella di renderli vellutati, ma io mi armo di pazienza e di mezzi solidi e otterrò il risultato desiderato. Alla prossima spesa: scorte di lupini ^_^

    1. Non avevo capito che ti piacessero!! Ahahah… 😉
      Comunque con un semplice minipimer diventa bella liscia se insisti un po’, ma se hai mezzi più solidi sei a cavallo!!

Leave a Reply