15
Giu
2016
2
Falafel, polpette di ceci vegane

Falafel: la ricetta perfetta!

Non so come facessi a vivere senza falafel!
Negli ultimi anni sono stati una bella scoperta prima, e una delle mie tante dipendenze poi.

Li ho scoperti nel periodo di transizione, quando una sera tra amici si era deciso di mangiare un kebap e io iniziavo a volere altro. Ed eccoli lì, con il loro nome così ricco ed evocativo, li vedo svettare tra le voci del menù: falafel, polpette di ceci. Che meravigliosa scoperta!

La ricetta dei falafel nasce già vegana, quindi non c’è bisogno di inventarsi accrocchiamenti strani per farle stare insieme: sono già perfette così.
Si tratta di polpette di ceci speziate ed aromatiche, che si usano aperte all’interno della pita, al posto della carne, condite con verdure fresche e salsa allo yogurt.
In genere i falafel sono fritti, come in questo caso, ma se preferisci una versione più light puoi prepararli anche al forno, come puoi leggere sotto nei Consigli.

Tra gli ingredienti spicca particolarmente il profumo del cumino, una spezia molto usata nella cucina mediorientale e dall’aroma intenso.
Ha un sapore molto diverso dalle spezie della nostra tradizione, perciò ti consiglio di inserirlo a piccole dosi nei tuoi piatti, per capire qual è la giusta calibrazione per il tuo palato.

Una curiosità che non immaginavo prima di preparare in casa i falafel è che si realizzano con i ceci crudi.
Infatti la consistenza dei falafel è morbida, ma leggermente granulosa, molto molto golosa!

Se non hai mai provato a farli in casa, ti consiglio di non perdere tempo e ammollare i ceci subito!
Una volta provati i falafel fatti in casa non potrai più farne a meno!

Ancora una volta, grazie a Stefania Villani di Unusualboke Pictures, che ha scattato queste foto bellissime.
…anche se abbiamo fatto fatica a non finirli prima di scattare! 🙂

Un abbraccio

Falafel, polpette di ceci vegane

Cosa ti serve?

Ingredienti per circa 15 falafel:

– 200g ceci secchi
– 1 cipolla rossa (circa 100g)
– 1/2 spicchio d’aglio
– 2g cumino
– 15g olio extra vergine d’oliva
– farina di ceci (eventuale)
– 1 manciata di prezzemolo
– paprika dolce
– sale
– pepe
– 700ml olio d’arachidi

Falafel, polpette di ceci vegane

Preparazione

Per prima cosa metti in ammollo i ceci per 24 ore, avendo cura di cambiare l’acqua ogni tanto.
Al termine dell’ammollo sciacquali bene e inseriscili in un bicchiere da mixer o in un tritatutto.

Aggiungi tutti gli ingredienti: la cipolla pulita e tagliata a spicchi, l’aglio, l’olio, le spezie, il sale ed il prezzemolo lavato e privato dei gambi.
Aziona il mixer e riduci il composto in una purea tendenzialmente omogenea, che si possa compattare con le mani.

A questo punto inizia a scaldare in una pentola abbondante olio d’arachidi per la frittura.
Intanto verifica che il composto resti insieme dandogli con le mani la forma di una polpetta. Se questo non succede aggiungi della farina di ceci (io ne ho aggiunti 2 cucchiai per circa 40g).

A questo punto inumidisciti le mani e prepara le tue polpette, cercando di dare la tradizionale forma schiacciata.
Quando l’olio raggiunge la giusta temperatura di 180°, inserisci le polpette e falle cuocere per qualche minuto, finchè la superficie non sarà ben dorata.

Servi con del pane pita e una salsa yogurt.
Buon appetito!

Consigli:

– Se non hai in casa la farina di ceci, puoi utilizzare il pan grattato per addensare il composto delle polpette di ceci.
– Per capire se l’olio ha raggiunto la giusta temperatura, inserisci la punta di uno stuzzicadenti: se si creano tante bollicine intorno significa che l’olio è pronto.
– Prediligi per la frittura un olio con un’alto punto di fumo, come quello di arachidi.
– Se vuoi cuocere i falafel in forno, non dovrai utilizzare ceci crudi, ma già lessati. Basterà 1 ora in abbondante acqua non salata prima di reallizzare l’impasto dei falafel.
– Vacci piano col cumino, se non ne conosci il sapore! 🙂
– Per agevolare la cottura, non fare polpette troppo grosse. Prediligi una forma schiacciata simile a quella delle foto.
– Per la salsa yogurt usa uno yogurt di soia, aggiungi un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, un cucchiaino di aceto di mele, sale e pepe. Se vuoi aggiungi della menta fresca o dell’erba cipollina.

Ti è piaciuto?

Che ne dici di questi falafel? Io li trovo eccezionali! Profumati, semplici e gustosi. Provali e fammi sapere cosa ne pensi con un commento.
Se ti piacciono queste ricette, iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato e condividile con i tuoi amici con i pulsanti qui sotto.

You may also like

Karmaveg approda su Crudo Style
Fagottini salati di pasta brisè vegan con cime di rapa e crema di cannellini piccante
Fagottini salati di pasta brisè con crema piccante di cannellini
Torta al mandarino cinese vegan, torta senza uova e senza burro soffice
Torta al mandarino cinese (senza uova e senza burro)
Riso pilaf speziato con nergi vegan
Riso pilaf speziato con nergi

10 Responses

  1. Ilenia

    Mi ispirano tanto, e voglio provare a farli, ma non riesco a capire una cosa… volendo cucinarli al forno, sono i ceci da lessare o sono da lessare i falafel dopo avergli dato la forma?

    1. Ciao Ilenia! Dovresti utilizzare i ceci già cotti, ma tieni in considerazione che la consistenza sarà un po’ diversa dall’originale. 😉
      Se li provi fammi sapere come vengono. Un abbraccio

  2. Egidio

    ciao, vorrei provare a farli al forno; puoi dirmi a che temperatura e per quanto?
    Il cumino non piace a tutti, con cosa potrei sostituirlo? Grazie e complimenti!

    1. Ciao Egidio! Il tempo varia un po’ in base al forno e alla grandezza delle polpettine, ma io faccio 200° forno statico per 15 minuti circa.
      Sì, il cumino ha un sapore molto intenso e particolare…potresti usare della paprika o del curry se vuoi mantenere l’aroma di luoghi lontani, oppure aggiungere tutte le erbe nostrane come basilico, maggiorana, erba cipollina e fare un bel mix ricco. Puoi anche aromatizzarle con pomodoro secco e origano tritati insieme. L’importante è riempire queste polpettine di gusto! 🙂
      Fammi sapere come vengono! 🙂 Baci baci

  3. Emma

    Provate ieri sera…semplici e buonissime! Ho aggiunto all’impasto un pizzico di curcuma in polvere, mi piace dare un tocco di colore in più, hanno fatto una crosticina esterna fantastica…proverò la versione al forno, grazie Eleonora!

    1. Grazie cara! Sono contenta che ti siano piaciute!
      Anch’io metto la curcuma dappertutto per colorare i piatti…forse ci trasformeremo in piccole Simpson! 😉
      Baci baci

Leave a Reply