4
Feb
2016
2
castagnole senza uova vegane

Castagnole senza uova

Una domanda mi attanaglia da tempo: perchè i dolci di Carnevale sono tutti fritti? Chiacchiere, frittelle, castagnole, krapfen hanno tutti lo stesso comun denominatore: l’olio.
Le cose fritte mi piacciono, se ben fatte, ma quando friggo (o quando lo faceva mia madre, quando ero ragazza) la scena è sempre la stessa: turbante in testa per non assumere il profumo di una polpetta, vestiti vecchi e finestre spalancate…sì, anche oggi che ci sono 3°! 🙂
Per questo a casa mia si frigge molto molto poco, giusto un paio di volte l’anno.

Oggi però mi faccio coraggio e affronto il mio nemico puzza-di-fritto e lo sfido a duello.
Questo Carnevale voglio mangiare delle belle castagnole senza uova fatte in casa e nessuno potrà fermarmi!

Sfodero la mia tutona anti-femminilità, la sciarpa che andava di moda negli anni ’90 e mi preparo al combattimento, con un turbante da fare invidia a ogni donna araba.
Olio? Caldo. Finestra? Aperta. Impasto? Perfetto.
Eccomi pronta alla battaglia: castagnole senza uova a me!!

L’impasto è molto semplice e con pochi ingredienti, che si hanno sempre in dispensa. In genere le castagnole si realizzano diversamente, ma in questo caso si tratta di un dolce senza uova.
L’ho aromatizzato con delle scorze di agrumi ed un goccio di succo d’arancia, ma anche in questo caso ci si può sbizzarrire con i sapori che si amano di più.

Le castagnole senza uova sono state una bella trovata: molto buone e soffici, e sono finite in un batter d’occhio!
Sicuramente non bisogna abusarne, visto che si tratta di un dolce fritto, ma una volta ogni tanto non è male concedersi qualche sfizio!

La mia battaglia quotidiana è vinta, ora però fammi andare ad accendere 4 incensi per sopravvivere all’odore di fritto!! 🙂

Un abbraccio, alla prossima ricetta

castagnole senza uova vegane

Cosa ti serve?

Ingredienti:

– 250 g farina (io: metà manitoba e metà farro)
– 70 g zucchero
– 4 g lievito di birra disidratato
– 170 g latte di soia
– scorza di arancia o limone
– vaniglia in bacca o in polvere
– zucchero a velo
– olio per friggere (io: arachidi)

castagnole senza uova vegane

Preparazione

Setaccia la farina e ponila in una ciotola con lo zucchero, il lievito, le zeste di agrumi e la vaniglia.
Dai una prima rimestata, aggiungi il latte e impasta fino ad ottenere un composto omogeneo.

Lascia riposare la pasta per un paio d’ore in un luogo tiepido, in modo che il lievito faccia il suo dovere.
Trascorso il tempo di lievitazione, prepara l’olio di semi in una pentola e fallo scaldare fino a 175°.

Con le mani umide prendi delle piccole porzioni di impasto e cerca di dargli una forma sferica di circa 2 cm di diametro prima di immergerle nell’olio bollente.
Lasciale friggere qualche minuto, finchè non saranno ben dorate e falle asciugare su carta assorbente.

Copri di zucchero a velo e mangiale caldissime!

Consigli:

– Per la frittura ti consiglio un olio che abbia un punto di fumo piuttosto alto, come l’olio di arachidi. Se lo hai, ti consiglio di utilizzare un termometro da cucina, in modo da tenere sempre sotto controllo la temperatura.
– Friggi sempre pochi pezzi alla volta, per non raffreddare l’olio.
– Le castagnole perfette dovrebbero avere un diametro di 2 cm. Se le farai troppo grandi rischi che vengano bruciate fuori e crude dentro.
– Per controllare che la temperatura dell’olio sia giusta e di conseguenza anche la cottura delle tue castagnole senza uova, fai una prima prova con una sola frittellina, aprila e regolati di conseguenza con le successive.
– Questo dolce senza uova è perfetto per essere riempito di crema pasticcera o coperto di cioccolato fuso. In fondo, a Carnevale non si bada alla linea! 🙂
– Le castagnole classiche si ricoprono con zucchero semolato appena tirate giù dall’olio. In questa ricetta invece ho preferito lo zucchero a velo per farle asciugare un po’ meglio dalla frittura.
– Nella ricetta delle castagnole senza uova, puoi decidere di aggiungere un caratterizzante a tua scelta. Usa del succo d’arancia, del rum o dell’anice se vuoi restare su tradizionale.
– Con questa dose vengono circa 30 castagnole di circa 2 cm di diametro.

Ti è piaciuto?

A Carnevale, prova le castagnole senza uova! Esagerate!! 🙂 Fammi sapere cosa ne pensi con un commento!
Se ti piacciono queste ricette, iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato e condividile con i tuoi amici con i pulsanti qui sotto!

You may also like

Karmaveg approda su Crudo Style
Fagottini salati di pasta brisè vegan con cime di rapa e crema di cannellini piccante
Fagottini salati di pasta brisè con crema piccante di cannellini
Torta al mandarino cinese vegan, torta senza uova e senza burro soffice
Torta al mandarino cinese (senza uova e senza burro)
Riso pilaf speziato con nergi vegan
Riso pilaf speziato con nergi

3 Responses

  1. Safir

    Le farò sicuramente, aggiungendo però della buccia di limone come nella mia versione “classica”.
    Grazie mille per la splendida ricetta.

Leave a Reply