14
Mag
2015
0

Barrette energetiche fatte in casa

Una delle mie droghe è il dolce dopo il pasto o durante la giornata. Non riesco a farne a meno, mi sento incompleta senza. Ogni giorno guardo le mie manigliette dell’amore e mi ripeto che non lo farò più, ma almeno un quadratino di cioccolato non posso non concedermelo…me lo sono meritato dopo tutte le fatiche della giornata! Eh!!
L’idea vincente mi è venuta guardando la ciotola delle noci sulla dispensa…”perchè no?” mi sono detta. Proviamo con un dolce sano, come dice ogni pubblicità che si rispetti.
Così ho sperimentato queste buonissime barrette energetiche fatte in casa: croccanti, sane e gustose.
Sono perfette per uno spuntino veloce a lavoro, o a scuola come merenda golosa per i bimbi. E soprattutto appagano la voglia di dolce senza appesantire.
Per questa ricetta non ho utilizzato derivati animali, nè farine, quindi è adatta a vegani, celiaci e, se si ha la cura di non utilizzare il forno, ma l’essiccatore, è adatta anche ai crudisti.
Questa ricetta mi ha dato molta soddisfazione. Sì, credo che ne farò molte versioni!

Cosa ti serve?

Ingredienti per una teglia da 15 cm:

– 1 banana matura (100 g)
– 35 g noci (4/5)
– 45 g avena*
– 35 g semi di girasole
– 35 g mandorle
– 3 fichi essiccati (35/40 g)
– 15 g uva sultanina
– cannella
– sale, un pizzico
– 25 g cioccolato (opzionale)
– 1 cucchiaio di sciroppo d’agave (opzionale)

* Alcuni celiaci non tollerano l’avena a causa delle somiglianze tra l’avenina e il glutine. Se sei celiaco utilizza solo prodotti con il marchio Spiga Barrata che accerta l’idoneità al consumo da parte dei celiaci. Se non sei sicuro di poterla consumare, omettila o utilizza riso o quinoa soffiati.

Attrezzatura:

1 tritatutto

Preparazione

In una ciotola schiaccia con la forchetta la banana finché non formi una purea.
In un frullatore inserisci l’avena, sminuzzala leggermente e aggiungila alla banana.
Trita grossolanamente nel frullatore i gherigli di noce, le mandorle, i semi di girasole ed alla fine aggiungi fichi ed uva sultanina precedentemente sminuzzati.

Quando il composto sarà sufficientemente tritato, aggiungilo alla purea di banana e avena, insieme a cannella, un pizzico di sale e, se preferisci un sapore più dolce, un cucchiaio di sciroppo d’agave. Mescola finché non otterrai un composto omogeneo.

Inserisci il composto in una teglia coperta di carta forno, cercando di ottenere la stessa altezza in ogni punto.
Informa a 180° per circa mezz’ora o fino a doratura.

Una volta fuori dal forno, lascia raffreddare e taglia la “torta” energetica in barrette.
Se vuoi un tocco più strong, decora a piacere con del cioccolato fuso.

Consigli

– Ricorda che il tempo in forno dipende molto dallo spessore delle barrette, quindi verifica durante la cottura se il tempo che ho indicato si adatta alla tua preparazione.
– In base al tuo gusto puoi arricchire le barrette energetiche fatte in casa con altra frutta secca o disidratata, creando dei mix golosissimi!
– Se vuoi una versione crudista delle barrette energetiche fatte in casa, abbi cura di sostituire il cioccolato con la versione raw (o carrube) e di indurire in essiccatore (o forno a max 40°) per circa 4 ore.

Ti è piaciuto?

Queste barrette energetiche fatte in casa sono tutte da provare! Fammi sapere cosa ne pensi con un commento!
Se ti piacciono queste ricette, iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato e condividile con i tuoi amici con i pulsanti qui sotto!

You may also like

Karmaveg approda su Crudo Style
Fagottini salati di pasta brisè vegan con cime di rapa e crema di cannellini piccante
Fagottini salati di pasta brisè con crema piccante di cannellini
Torta al mandarino cinese vegan, torta senza uova e senza burro soffice
Torta al mandarino cinese (senza uova e senza burro)
Riso pilaf speziato con nergi vegan
Riso pilaf speziato con nergi

5 Responses

    1. Eh già…quando si avvicina la prova costume la parola “dolce” diventa drammatica.
      Però non demoralizziamoci, siamo belle anche con le manigliette dell’amore!! 😉

  1. Pingback : Barrette con noci, mandorle, prugne e mirtilli | Natura e Mente in Cucina

Leave a Reply