25
Mar
2015
0

10 cose da sapere sugli agretti

Finalmente sono tornati sulle nostre tavole gli agretti, che per pochi mesi all’anno amo moltissimo, anche se non fanno parte delle mie tradizioni familiari. Li ho scoperti solo da poco, infatti, ma mi hanno ammaliata con il loro sapore così particolare.
Scopriamone qualcosa in più!

1 – Gli agretti devono il proprio nome al loro sapore amarognolo, anche se ogni zona d’Italia ha il un nome locale per chiamarli: rischi, roscano, senape dei monaci o il più popolare “Barba di frate”, forse per la forma filiforme e fitta dei mazzi.

2 – Fino all’800 la pianta degli agretti veniva largamente utilizzata per estrarre la soda, da qui il suo nome botanico ufficiale di Salsola Soda. La soda era importante per la lavorazione del vetro e la produzione del sapone.

3 – Oggi la Salsola non è una pianta molto comune, ma sicuramente ne hai vista una nella vita. Non ci credi? Pensa ad un film western e focalizza un arbusto che rotola nel vento. Hai appena visto una delle 100 varietà di Salsola!!

4 – Gli agretti sono così resistenti che crescono anche in terreni aridi e difficilmente coltivabili. Sopravvivono anche se irrigati con acqua marina!

5 – La primavera è il tempo degli agretti: da marzo a maggio puoi trovare dei freschissimi mazzetti sui banchi dei mercati. Sceglili corposi, di un colore verde brillante sulle punte che sfuma fino al rosso alle radici. Consumali freschissimi.

6 – Puliscili eliminando la radice rossa (staccala con le dita o tagliala) e lavali con molta attenzione perché trattengono molta terra.

7 – Puoi consumare gli agretti sia crudi che cotti: in ogni caso si sposano bene con limone o agrumi, capperi e olive. Gli usi più comuni sono in insalata, oppure lessati o al vapore con olio e limone, all’interno di frittate (di ceci!) e quiches.

8 – Per mantenere il loro colore verde brillante, dopo la lessatura, passali sotto acqua fredda o in una ciotola con del ghiaccio.

9 – Gli agretti contengono solo 17 calorie per 100 grammi ed una percentuale tendente allo 0 di grassi e poco più alta di carboidrati. Sono quindi molto adatti a diete ipocaloriche.

10 – Gli agretti sono ricchi di fibre, acqua, sali minerali e vitamine A e B, soprattutto B3. Inoltre hanno una buona quantità di ferro, magnesio, potassio e calcio. Queste caratteristiche garantiscono un ottimo effetto sulla diuresi e sull’attività intestinale.

Nei prossimi post aggiungerò altre ricette con questa pianta, nel frattempo auguro buone scorpacciate di agretti a tutti!

Ricette con gli agretti

You may also like

Linguine integrali agli agretti e profumo di lime
Pancake vegani salati agli agretti
Pancake vegani salati agli agretti